Altre Novità
16 Novembre 2013

Contributi in favore del fondo Coasco: istituite le causali per il versamento tramite modello F24.

Scarica il pdf

Con la Risoluzione n. 81 del 13 novembre 2013, l’Agenzia delle Entrate ha istituito le causali contributo per la riscossione, tramite modello F24, dei contributi in favore del Fondo COASCO.

Nella Risoluzione, è stato ricordato che, con una Convenzione sottoscritta il 25 luglio 2013 dall’Inps e dalle Associazioni Confedilizia, Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl, Uiltucs-Uil, è stato affidato all’Inps il servizio di riscossione, tramite modello F24, dei contributi per il finanziamento del fondo COASCO.

Le causali istituite sono la causale “CUST”, denominata “FONDO COASCO” e la causale “PULI”, denominata “FONDO COASCO ADDETTI ALLE PULIZIE”.

La causale deve essere inserita nella sezione “INPS”, nel campo “causale contributo”, in corrispondenza degli “importi a debito versati”. Inoltre, devono essere indicati: nel campo “codice sede”, il codice della sede Inps competente; nel campo “matricola INPS/codice INPS/filiale azienda”, la matricola Inps dell’azienda; nel campo “periodo di riferimento”, nella colonna “da mm/aaaa”, il mese e l’anno di competenza del contributo. La colonna “a mm/aaaa” deve rimanere vuota.

a cura dell’Avv. Raffaella De Vico.

Articoli correlati
7 Maggio 2021
Rimborsi ai lavoratori in smart working esclusi da tassazione.

Lavoratori in smart working e tassazione dei rimborsi spese. Arrivano i chiarimenti...

7 Maggio 2021
Sospensione attività di riscossione: arriva la proroga al 31 maggio.

Con un Comunicato Stampa del Ministero dell'Economia e delle Finanze del 30 aprile 2021,...

7 Maggio 2021
Consulenza da parte di professionista non iscritto all’albo: se si tratta di ditta individuale non c’è ritenuta.

Professionista non iscritto ad un albo e ritenuta d'acconto: l'Agenzia delle Entrate...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto