NULL
Altre Novità
12 Maggio 2012

Concessioni di aree demaniali marittime: semplificate le modalita’ di comunicazione dei dati.

Scarica il pdf

Con un Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate del 3 maggio 2012, sono stati semplificati e armonizzati gli adempimenti delle Pubbliche Amministrazioni che gestiscono il rilascio o il rinnovo di concessioni di aree demaniali marittime. Esse, infatti, non dovranno più provvedere a trasmettere un’apposita comunicazione all’Anagrafe tributaria con l’indicazione dei dati relativi ai beneficiari delle concessioni.

Le Pubbliche Amministrazioni dovranno utilizzare per comunicare questi dati, a partire dal 1° gennaio 2013, direttamente il Sistema Informativo Demanio marittimo (cosiddetto SID), gestito dal Ministero delle infrastrutture e dei Trasporti – Direzione generale per i Porti.

Nel Provvedimento è stato evidenziato che il SID è uno strumento informatico che consente l’acquisizione delle domande di concessione presentate dai cittadini e la gestione della relativa istruttoria, oltre alla conoscenza dello stato d’uso del demanio marittimo sull’intero territorio nazionale e l’aggiornamento delle diverse informazioni.

Le Amministrazioni Pubbliche suddette dovranno comunicare al SID le informazioni relative alle concessioni di aree demaniali marittime entro il 31 gennaio dell’anno successivo al rilascio o al rinnovo della concessione. Per questa fase iniziale di applicazione, le informazioni relative alle concessioni in essere al 31 dicembre 2011 dovranno essere comunicate al SID entro il 31 dicembre 2012.

a cura dell’Avv. Raffaella De Vico.

Articoli correlati
21 Gennaio 2022
Iva ordinaria per i test diagnostici non finalizzati alla lotta al Covid-19.

Test diagnostici non finalizzati alla lotta al Covid-19. Si applica l'aliquota Iva...

21 Gennaio 2022
Gratuito patrocinio per la causa di separazione: rileva anche il reddito di cittadinanza, ma solo in parte.

L'Agenzia delle Entrate si è occupata di una questione riguardante la rilevanza del...

21 Gennaio 2022
Nuove cartelle di pagamento: meno oneri per i debitori.

Con un Provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle Entrate del 17 gennaio 2022, è...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto