Altre Novità
8 Giugno 2007

Commercio elettronico Risoluzione delle entrate

Scarica il pdf

Con Risoluzione 28 maggio 2007, n. 119 l’Agenzia delle entrate ha fornito chiarimenti in materia di commercio elettronico.

In particolare l’Amministrazione finanziaria ha precisato che l’utilizzo di due server ubicati in Italia per l’attività di commercio elettronico da parte di una società che ha la propria sede all’estero rappresenta una stabile organizzazione i cui corrispettivi devono essere quindi tassati in Italia.

La Risoluzione precisa, inoltre che, affinché il server costituisca una stabile organizzazione è necessario che lo stesso permanga in un luogo specifico per un tempo indefinito e sia finalizzato alla commercializzazione dei prodotti offerti dall’azienda.

Fonte:  www.seac.it

 

Per maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquista la circolare informativa fiscale

Articoli correlati
14 Maggio 2021
Rimborsi per spese sostenute da lavoratori in smart working: tassabili se non collegati a criteri oggettivi.

L'Agenzia delle Entrate si è pronunciata nuovamente riguardo alla tassabilità dei...

14 Maggio 2021
Attestazioni rilasciate a medici che chiedono un indennizzo per isolamento da Covid: sì all’imposta di bollo.

Nuova questione affrontata dall'Agenzia delle Entrate. Si tratta dell'applicabilità...

14 Maggio 2021
Interventi in aree per fiere e convegni: quando è ammesso il credito d’imposta per l’adeguamento degli ambienti di lavoro?

L'Agenzia delle Entrate è intervenuta a fornire nuovi chiarimenti riguardo...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto