Altre Novità
20 Gennaio 2007

Chiarimenti INPS sull’ingresso in Europa di Bulgaria e Romania

Scarica il pdf

L’INPS, con il Messaggio n. 1552 del 16 gennaio 2007, è intervenuto per fornire chiarimenti in merito all’ingresso in Europa, dal 1º gennaio 2007, dei cittadini bulgari e rumeni.

Allineandosi a quanto già precisato dal Ministero dell’Interno con le circolari n. 2/2006 e n. 3/2007, l’Istituto previdenziale ribadisce che non sono previsti limiti allo svolgimento di attività autonoma, mentre per il lavoro subordinato:

  • in via transitoria, i cittadini bulgari e rumeni sono ammessi, senza alcuna formalità, a svolgere attività solo nei seguenti settori: agricolo, metalmeccanico, turistico, colf, dirigenziale e attività stagionali;
  • per gli altri settori produttivi dovrà essere presentata apposita domanda allo Sportello unico per l’immigrazione.

Fonte:  www.seac.it

 

Per maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquista la circolare informativa fiscale

Articoli correlati
30 Aprile 2021
Superbonus e contributi pubblici per la ricostruzione: sì alla cumulabilità

L'Agenzia delle Entrate, nella Risoluzione n. 28 del 23 aprile 2021, si è occupata della...

30 Aprile 2021
Il dipendente di una società italiana che risiede nel Paese estero e lì opera con il telelavoro non paga tasse in Italia

Quale regime fiscale è applicabile al lavoratore dipendente di una società italiana che...

30 Aprile 2021
Agevolazioni del Decreto Crescita 2019: non si considerano le vendite di immobili in corso di costruzione

L'Agenzia delle Entrate ha risposto ad un quesito riguardante l'applicazione delle...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto