Altre Novità
14 Gennaio 2006

Approvata la nuova disciplina del fallimento

Scarica il pdf

Il 22 dicembre 2005, il Consiglio dei Ministri ha approvato, con decreto legislativo, la riforma del fallimento e del concordato fallimentare.

Le principali novità riguardano:

  • esenzione dal fallimento: non potranno essere dichiarati falliti gli imprenditori commerciali che abbiano effettuato investimenti nell’azienda per più di 300.000,00 euro o realizzato ricavi lordi, nella media degli ultimi 3 anni, superiori a 200.000,00 euro;
  • comitato dei creditori: acquisisce ora la capacità di prendere decisioni, autorizzando, tra l’altro, il curatore a compiere ogni atto di straordinaria amminstrazione;
  • possibilità per il fallito di liberarsi dei debiti residui nei confronti dei creditori concorsuali, qualora ricorrano determinati presupposti.

Fonte:  www.seac.it

 

Articoli correlati
7 Maggio 2021
Sospensione attività di riscossione: arriva la proroga al 31 maggio.

Con un Comunicato Stampa del Ministero dell'Economia e delle Finanze del 30 aprile...

7 Maggio 2021
Sussidi tecnici e informatici per disabili: semplificate le regole per beneficiare dell’aliquota Iva ridotta.

E' stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 4 maggio 2021, il Decreto del...

7 Maggio 2021
Consulenza da parte di professionista non iscritto all’albo: se si tratta di ditta individuale non c’è ritenuta.

Professionista non iscritto ad un albo e ritenuta d'acconto: l'Agenzia delle Entrate...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto