string(14) "sidebar attiva"
Saggi
Scritto da:
19 Aprile 2024
4 Minuti di lettura

APE sociale 2024: cos’è?

Scarica il pdf

L’APE sociale è un’indennità a carico dello Stato erogata dall’INPS, entro dei limiti di spesa, a soggetti in determinate condizioni previste dalla legge che abbiano compiuto almeno 63 anni e 5 mesi e che non siano già titolari di pensione diretta in Italia o all’Estero. E’ un anticipo pensionistico, ovvero, uno strumento che aiuta economicamente i lavoratori nel lasso di tempo che va da quando hanno finito di lavorare al momento in cui gli spetta la pensione effettiva.


Decorrenza e durata.

L’APE sociale:

  • decorre dal primo giorno del mese successivo alla presentazione della domanda di accesso al beneficio;
  • è corrisposto mensilmente per 12 mensilità fino a quando non si percepisce la pensione di anzianità o un qualsiasi altro trattamento pensionistico;
  • si monitorano i requisiti periodicamente al fine di gestire le risorse finanziarie a disposizione;
  • non è cumulabile con i redditi di lavoro dipendente o autonomo, ad eccezione del reddito derivato dal lavoro autonomo inferiore ai 5.000,00 euro annui;
  • spetta anche a chi percepisce già un assegno sociale, anche se, in questo caso, se il cumulo con l’indennizzo dell’APE fa superare il reddito, l’assegno sociale viene ridimensionato o revocato.


Quanto spetta.

L’importo dell’APE sociale, se si è iscritti ad una sola gestione:

  • è pari alla pensione al momento dell’accesso APE se l’importo è inferiore a 1.500,00 euro,;
  • è pari a 1.500,00 euro se l’importo è superiore a 1.500,00.

L’importo dell’APE sociale, se si è iscritti a più gestioni:

  • è calcolato pro quota su tutte le gestioni .


Requisiti.

Per ottenere l’APE sociale i requisiti da assolvere sono:

  • almeno 30 anni di anzianità contributiva:
    • per i disoccupati;
    • coloro che assistono, al momento della domanda, da almeno 6 mesi un familiare o il coniuge;
    • che hanno una capacità lavorativa ridotta e accertata di almeno il 74%.
  • Almeno 36 anni di anzianità contributiva;
    • per i lavoratori con attività gravose.
  • Per le donne, persistendo tutti gli altri requisiti, gli anni di anzianità contributiva (30 o 36) sono ridotti di 12 mesi per ogni figlio;
  • Per gli operari edili, per i dipendenti delle imprese edili ed affini e per i ceramisti e terracotta, gli anni minimi di anzianità contributiva previsti sono 32.


Come fare domanda.

In presenza dei requisiti sopraindicati, è possibile fare domanda fino al 30 novembre 2024 in via telematica.

Accedendo con le credenziali telematiche (PIN – SPID – CIE – CNS – eIDAS) alla pagina INPS:

APE sociale – Anticipo pensionistico – Verifica requisiti

inserendo i dati richiesti si può verificare autonomamente se si è in possesso dei requisiti previsti e se si può fare domanda per l’APE sociale.


Tempi previsti.

Entro 30 giorni dalla domanda dovrebbe avvenire la risoluzione del provvedimento, i termini sono:

  • 30 giugno 2024, per le domande di verifica delle condizioni presentate entro il 31 marzo 2024;
  • 15 ottobre  2024, per le domande di verifica delle condizioni presentate entro il 15 luglio 2024;
  • 31 dicembre  2024, per le domande di verifica delle condizioni presentate nel periodo compreso tra il 16 luglio 2024 e il 30 novembre 2024.


Decadenza.

L’APE sociale decade in caso di morte del titolare.

Non è prevista la successione per gli eredi.

Non è previsto l’assegno per  il Nucleo Familiare.


Normativa.

  • Legge di Bilancio 2027;
  • Legge Monti-Fornero;
  • Legge 335/1995;
  • Legge 604/1966;
  • Legge 104/1992;
  • Legge 234/2021;
  • Legge 241/1990;
  • Legge 201/2011;
  • Legge 232/2016


Fonte.

  • Inps.

Per richiedere una consulenza professionale, scrivi alla Redazione

Articoli correlati
24 Maggio 2024
L’Iscro

L’ISCRO è l’indennità Straordinaria di Continuità Reddituale e Operativa...

17 Maggio 2024
La nuova Riforma Fiscale, il parere del Dott. Scalia.

E' in via di definizione la nuova riforma fiscale, e per capire lo stato dell'arte,...

17 Maggio 2024
Bonus badanti: accesso ai servizi per i lavoratori domestici.

Sul sito dell’INPS vi è una sezione telematica dedicata ai lavoratori domestici...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto