IFRS 4 Contratti Assicurativi – Rilevazione e Valutazione

Contratti assicurativi acquisiti in una aggregazione aziendale o in un trasferimento di portafoglio

31. Per uniformarsi alle disposizioni di cui all’IFRS 3 Aggregazioni aziendali, l’assicuratore, alla data di acquisizione, valuta al fair value (valore equo) le passività assicurative assunte e le attività assicurative acquisite a seguito di una aggrega­zione aziendale. Tuttavia, all’assicuratore è consentito, ma non richiesto, l’utilizzo di un’esposizione suddivisa in cui il fair value (valore equo) dei contratti assi­curativi acquisiti venga scisso in due componenti:

(a) una passività misurata in base ai principi contabili adottati dall’assicuratore per i contratti assicurativi che emette; e

(b) un’attività immateriale, che rappresenta la differenza tra (i) il fair value (valore equo) dei diritti assicurativi acquisiti e delle obbligazioni assicurative assunte contrattualmente e (ii) l’importo descritto al punto (a). La misurazio­ne successiva di tale attività deve essere coerente con la misurazione della relativa passività assicurativa.

32. Un assicuratore che acquisisca un portafoglio di contratti assicurativi può utiliz­zare l’esposizione dettagliata descritta al paragrafo 31.

33. Le attività immateriali di cui ai paragrafi 31 e 32 sono escluse dall’ambito di ap­plicazione dello IAS 36Riduzione di valore delle attività e dello IAS 38 Attività immateriali. Tuttavia, lo IAS 36 e lo IAS 38 si applicano alle anagrafiche clienti e alle relazioni commerciali con i clienti che riflettono l’aspettativa di contratti futuri non rientranti nei diritti e obbligazioni assicurativi contrattuali esistenti alla data dell’aggregazione aziendale o del trasferimento di portafoglio.

Torna all’Indice dello IFRS 4 Contratti Assicurativi

Torna all’Indice dei Principi contabili internazionali