Novità Iva
6 Aprile 2007

Vendita di un immobile soggetto ad azione revocatoria: Risoluzione delle Entrate

Scarica il pdf

L’Agenzia delle Entrate con Risoluzione 30 marzo 2007, n. 68, risponde ai dubbi sorti in conseguenza della vendita all’incanto di un bene immobile oggetto di un’azione revocatoria fallimentare nei confronti di una società cancellata dal registro imprese.

Il primo aspetto chiarito riguarda il trattamento fiscale della vendita: per l’Amministrazione finanziaria la cessione del bene all’incanto deve essere assoggettata ad IVA con aliquota ridotta e deve scontare anche l’imposta di registro in misura fissa.

Il secondo aspetto illustrato riguarda quale soggetto è obbligato all’emissione della relativa fattura di vendita: l’Agenzia delle Entrate chiarisce che è il curatore fallimentare che provvede a emettere la fattura e a consegnarne copia sia al soggetto a cui è stato revocato il bene, nonostante sia già cancellato dal registro imprese, sia al nuovo acquirente.

Fonte:  www.seac.it

 

Per maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquista la circolare informativa fiscale

Articoli correlati
7 Maggio 2021
Rimborsi ai lavoratori in smart working esclusi da tassazione.

Lavoratori in smart working e tassazione dei rimborsi spese. Arrivano i chiarimenti...

7 Maggio 2021
Sospensione attività di riscossione: arriva la proroga al 31 maggio.

Con un Comunicato Stampa del Ministero dell'Economia e delle Finanze del 30 aprile 2021,...

7 Maggio 2021
Consulenza da parte di professionista non iscritto all’albo: se si tratta di ditta individuale non c’è ritenuta.

Professionista non iscritto ad un albo e ritenuta d'acconto: l'Agenzia delle Entrate...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto