Novità Iva
14 Aprile 2008

Reverse charge facoltativo e istanza di rimborso: Risoluzione delle Entrate

Scarica il pdf

Con Risoluzione 8 aprile 2008, n. 137, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alla presentazione di istanza di rimborso IVA da parte di un soggetto non residente che ha effettuato in Italia solamente operazioni con il meccanismo del “reverse charge” facoltativo e che successivamente abbia provveduto all’identificazione diretta ai sensi dell’articolo 35-ter, D.P.R. n. 633/72.

Secondo l’Amministrazione finanziaria, il contribuente può presentare istanza di rimborso per l’imposta pagata sugli acquisti, ai sensi dell’art. 38-ter, D.P.R. n. 633/72, solo per il periodo antecedente la predetta identificazione: per le operazioni poste in essere successivamente a tale data, il contribuente dovrà porre in essere gli adempimenti ed esercitare il diritto alla detrazione secondo le modalità ordinarie.

Fonte:  www.seac.it

 

Maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquista la circolare informativa fiscale

 

Articoli correlati
7 Maggio 2021
Rimborsi ai lavoratori in smart working esclusi da tassazione.

Lavoratori in smart working e tassazione dei rimborsi spese. Arrivano i chiarimenti...

7 Maggio 2021
Sospensione attività di riscossione: arriva la proroga al 31 maggio.

Con un Comunicato Stampa del Ministero dell'Economia e delle Finanze del 30 aprile 2021,...

7 Maggio 2021
Consulenza da parte di professionista non iscritto all’albo: se si tratta di ditta individuale non c’è ritenuta.

Professionista non iscritto ad un albo e ritenuta d'acconto: l'Agenzia delle Entrate...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto