Reverse charge anche per le cooperative edili

Con Risoluzione 11 settembre 2007, n. 243, l’Agenzia delle Entrate ha affermato che il meccanismo dell’inversione contabile è applicabile anche alle società cooperative edilizie nel caso in cui tra i soci sussista un contatto di subappalto.

Nel caso oggetto di interpello, l’attività edilizia della cooperativa è svolta dai soci, tutti imprenditori artigiani. Secondo l’Agenzia, dal momento che la cooperativa opera sulla base di un contratto di subappalto con i propri soci, si rende applicabile il meccanismo del reverse charge.

Inoltre, nelle stessa Risoluzione, l’Agenzia chiarisce che l’applicazione dell’IVA ridotta al 10% riguarda i lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria qualora siano effettuati su fabbricati ad uso abitativo nei confronti di consumatori finali.

Fonte:  www.seac.it

 

Per maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquista la circolare informativa fiscale