Novità Iva
26 Febbraio 2005

Piani di ricerca: trattamento IVA

Scarica il pdf

Con Nota 29 novembre 2004, prot. n. 2004/190133, in risposta ad un’istanza di interpello, l’Agenzia delle Entrate ha riconosciuto la non assoggettabilità IVA dei compensi e delle somme percepite dai soggetti che stipulano con la UE contratti di ricerca scientifica previsti da specifici programmi.

Tale beneficio è esteso anche ai fornitori di tali soggetti, a condizione che i ricercatori rilascino apposita dichiarazione da cui risultino gli estremi del contratto, la destinazione degli acquisti, la quota percentuale di partecipazione della UE e l’importo della fornitura da non assoggettare ad IVA ai sensi dell’art. 72, D.P.R. n. 633/1972.

Fonte:  www.seac.it

Articoli correlati
14 Maggio 2021
Rimborsi per spese sostenute da lavoratori in smart working: tassabili se non collegati a criteri oggettivi.

L'Agenzia delle Entrate si è pronunciata nuovamente riguardo alla tassabilità dei...

14 Maggio 2021
Attestazioni rilasciate a medici che chiedono un indennizzo per isolamento da Covid: sì all’imposta di bollo.

Nuova questione affrontata dall'Agenzia delle Entrate. Si tratta dell'applicabilità...

14 Maggio 2021
Interventi in aree per fiere e convegni: quando è ammesso il credito d’imposta per l’adeguamento degli ambienti di lavoro?

L'Agenzia delle Entrate è intervenuta a fornire nuovi chiarimenti riguardo...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto