Luogo di tassazione IVA delle attività di promozione gastronomica: Risoluzione delle Entrate

Con Risoluzione 21 agosto 2007, n. 230, l’Agenzia delle Entrate si è espressa in merito al trattamento IVA da applicare alle attività di promozione gastronomica che, realizzate con l’organizzazione di degustazioni guidate e seminari informativi, sono promosse sia in Italia sia all’estero.

Nello specifico, l’Amministrazione ha disposto che tali attività devono essere assoggettate ad IVA nel luogo di effettiva esecuzione, con la conseguenza che scontano l’IVA in Italia solo nel caso in cui le stesse siano effettivamente effettuate nel nostro Stato. Tale conclusione è riconducibile al fatto che l’attività di promozione gastronomica risulta assimilabile alle attività culturali, artistiche, ricreative e didattiche, trovando pertanto applicazione l’articolo 7, comma 4, lettera b), D.P.R. n. 633/1972.

Fonte:  www.seac.it

 

Per maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquista la circolare informativa fiscale