Novità Iva
30 Giugno 2007

La mancanza di iscrizione all’Albo determina la non imponibilità IVA

Scarica il pdf

Con Sentenza 22 giugno 2007, n. 14649, la Corte di Cassazione si è espressa in merito all’assoggettabilità ad IVA di un collaboratore che, pur esercitando l’attività di amministratore e liquidatore in modo continuativo, non è, però, iscritto all’Albo.

Secondo la Corte, l’Amministrazione finanziaria non può limitarsi a presumere l’esercizio di una libera professione, ma deve procedere ad una verifica più attenta di tutti gli elementi. Nel caso di specie, il contribuente è pensionato, non ha mai esercitato la libera professione, non è mai stato iscritto all’Albo di appartenenza e svolge solamente queste attività con un compenso prestabilito.

Il rapporto in questione, pertanto, riveste le caratteristiche di una collaborazione e non di una attività di lavoro autonomo.

Fonte:  www.seac.it

 

Per maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquista la circolare informativa fiscale

Articoli correlati
30 Aprile 2021
Superbonus e contributi pubblici per la ricostruzione: sì alla cumulabilità

L'Agenzia delle Entrate, nella Risoluzione n. 28 del 23 aprile 2021, si è occupata della...

30 Aprile 2021
Il dipendente di una società italiana che risiede nel Paese estero e lì opera con il telelavoro non paga tasse in Italia

Quale regime fiscale è applicabile al lavoratore dipendente di una società italiana che...

30 Aprile 2021
Agevolazioni del Decreto Crescita 2019: non si considerano le vendite di immobili in corso di costruzione

L'Agenzia delle Entrate ha risposto ad un quesito riguardante l'applicazione delle...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto