Identificazione diretta ai fini Iva dei soggetti non residenti

Con la Risoluzione n. 220 del 5.12.2003, l’Agenzia delle Entrate ha precisato che l’identificazione diretta ai fini Iva, da parte di soggetti non residenti, ex art. 35-ter del Dpr 633/1973, è immediatamente operativa per gli operatori residenti nei Paesi dell’Unione Europea.

La Risoluzione ricorda che per gli operatori residenti in altri Paesi, occorre la stipula di appositi accordi di cooperazione amministrativa, che al momento dell’emanazione della Risoluzione non risultano ancora esistere.