Novità Iva
11 Luglio 2005

IVA ridotta a rischio per le cooperative sociali

Scarica il pdf

La Commissione Europea, in risposta ad un interrogazione proposta da un eurodeputato, ha fornito chiarimenti in merito al trattamento IVA delle prestazioni sanitarie fornite da cooperative sociali nell’ambito delle strutture residenziali socio assistenziali per le quali la Legge Finanziaria 2005 ha previsto l’applicazione di un’aliquota ridotta IVA del 4%.

La Finanziaria 2005, risulta in contrasto con i principi stabiliti in materia dalla normativa comunitaria, che vieta agli stati membri di applicare dal 1991 aliquote inferiori al 5%.

Tuttavia nel messaggio la Commissione ha precisato che l’Italia può continuare ad applicare, in via transitoria, l’aliquota agevolata del 4% alle condizioni previste dall’articolo 28, par. 2, lettera a) della Sesta Direttiva.

Fonte:  www.seac.it

 

Articoli correlati
23 Luglio 2021
Decreto Sostegni bis: ecco le modalità di applicazione del credito d’imposta per sanificazione ed acquisto dispositivi di protezione.

Con un Provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle Entrate del 15 luglio 2021, sono...

23 Luglio 2021
Bonus facciate: sì ad interventi su parapetti dei balconi.

Nuovi chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate riguardo all'applicazione del "bonus...

23 Luglio 2021
Sisma bonus per acquirenti: sì se l’asseverazione è presentata tardivamente per nuova zona sismica.

L'Agenzia delle Entrate ha affrontato una nuova questione relativa all'applicazione del...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto