Contratto di leasing immobiliare stipulato nel periodo transitorio: Risoluzione delle Entrate

Con Risoluzione 9 marzo 2007, n. 39, l’Agenzia delle Entrate ha precisato che è corretto il comportamento della società di leasing che ha provveduto a ricondurre ad IVA, considerandolo imponibile, il canone anticipato percepito in relazione ad un contratto di locazione finanziaria stipulato nel periodo fra il 4 luglio e l’11 agosto 2006, in regime di esenzione secondo quanto previsto dal D.L. n. 223/2006, prima della conversione in Legge.

Le disposizioni dei Decreti legge, se non convertite decadono infatti fin dall’origine, a meno che non diversamente previsto e risultano applicabili le norme previgenti, che in questo caso, trattandosi di locazione finanziaria di un immobile strumentale per natura, già prevedevano l’imponibilità IVA.

Il comportamento della società risulta inoltre conforme con il comma 292, Finanziaria 2007, che ha previsto la possibilità di optare per l’applicazione dell’IVA anche con riferimento alle operazioni poste in essere nel periodo dal 4 luglio all’11 agosto.

Fonte:  www.seac.it

 

Per maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquista la circolare informativa fiscale