Consorzi di ricerca: trattamento IVA

Con Sentenza n. 22644/2004, la corte di Cassazione ha fornito precisazioni in merito alla detraibilità ai fini IVA dei costi sostenuti, per l’esercizio della propria attività, da parte dei consorzi di ricerca.

I Giudici sostengono che nonostante il consorzio abbia ad oggetto attività di ricerca scientifica senza scopo di lucro, i cui risultati sono rivolti solo ad una consociata con finalità mutualistica, tale attività va comunque configurata quale attività commerciale cui consegue la possibilità di detrarre l’IVA assolta sugli acquisti. Resta irrilevante, infatti, lo scopo di lucro, che attiene esclusivamente alle motivazioni soggettive che inducono l’imprenditore ad avviare una determinata attività.

Fonte:  www.seac.it