Società immobiliari e participation exemption: prime indicazioni dall’Agenzia delle Entrate

L’Agenzia delle Entrate, Direzione centrale Normativa e contenzioso, rispondendo ad un interpello (2 novembre 2004, prot. n. 954 – 185059/2004) ha fornito alcune indicazioni operative per l’applicazione del regime della participation exemption in caso di società immobiliari.

Secondo il Parere espresso dall’Agenzia, la plusvalenza derivante dalla cessione della partecipazione in una società immobiliare, pur in presenza dei requisiti fissati dall’art. 87, TUIR, si considera esente solo se l’effettiva attività d’impresa svolta dalla società è la costruzione o la vendita degli immobili e non il mero godimento degli stessi, fra cui rientra anche la concessione in locazione dei medesimi.

A tal fine, va verificata l’attività effettivamente esercitata dalla società, non essendo sufficiente che l’oggetto sociale indichi appunto la costruzione e la compravendita di immobili né come gli immobili sono iscritti a bilancio.

Fonte:   www.seac.it