Società di comodo: Provvedimento e Circolare dell’Agenzia delle Entrate

L’Agenzia delle Entrate ha emanato il Provvedimento 14 febbraio 2008 contenente l’individuazione di altre sei cause di disapplicazione della disciplina sulle società di comodo di cui all’art. 30, Legge n. 724/1994 e la Circolare 14 febbraio 2008, n. 9, contenente alcuni chiarimenti in merito alle novità introdotte dalla Finanziaria 2008 nonché alle nuove fattispecie di esclusione contenute nel Provvedimento stesso.

Tra le varie precisazioni fornite dall’Amministrazione finanziaria, si segnalano le seguenti:

  • il requisito della soglia limite dei 50 soci deve sussistere per la maggior parte del periodo d’imposta perché si possa ricorrere alla causa di esclusione;
  • ai fini del requisito relativo al numero dei dipendenti, tra questi non rientrano i soggetti che percepiscono redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente (ad esempio collaboratori a progetto o amministratori della società);
  • sono escluse dalla disciplina delle società non operative, le società che dichiarano ricavi non inferiori a quelli di riferimento (studi di settore o indicatori di normalità).

 

Fonte:  www.seac.it

 

Maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquista la circolare informativa fiscale