Rettificabilità della dichiarazione dei redditi

La Corte di Cassazione, con la sentenza del 6.12.2002, n. 1739, ha precisato che il contribuente può sempre rettificare la propria dichiarazione, senza più limiti temporali, qualora riscontri che vi sia un errore che comporti un maggior onere fiscale.

La richiesta di rimborso di quanto versato in eccesso, deve comunque essere presentato entro il limite di 48 mesi dal versamento stesso.