Novità Irpef - Ires
5 Marzo 2010

Pignoramenti presso terzi con ritenuta d’acconto al 20%: Provvedimento delle Entrate

Scarica il pdf

Con Provvedimento 3 marzo 2010, l’Agenzia delle Entrate ha disposto che in caso di somme liquidate mediante pignoramento presso terzi, se questi ultimi sono sostituti d’imposta, devono operare una ritenuta a titolo d’acconto del 20%. E’ necessario, comunque, che le somme o valori oggetto di pignoramento siano assoggettabili a ritenuta alla fonte.

In particolare, il terzo erogatore deve:

  • versare la ritenuta effettuata, utilizzando il relativo codice tributo;
  • comunicare le cifre elargite al creditore e le ritenute operate;
  • rilasciare al creditore la certificazione che attesta le somme erogate e relative ritenute effettuate;
  • indicare nel Mod. 770 i dati relativi al debitore e al creditore, le somme erogate e le ritenute operate.

Il creditore pignoratizio, invece, deve riportare nella propria dichiarazione i redditi percepiti e le ritenute subite ed il debitore, infine, se tenuto a presentare il modello 770, deve indicare i dati relativi al creditore e il tipo di somme che costituiscono il debito.

 

Fonte:  www.seac.it

 

Maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquisti la circolare informativa fiscale

Articoli correlati
23 Luglio 2021
Decreto Sostegni bis: ecco le modalità di applicazione del credito d’imposta per sanificazione ed acquisto dispositivi di protezione.

Con un Provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle Entrate del 15 luglio 2021, sono...

23 Luglio 2021
Bonus facciate: sì ad interventi su parapetti dei balconi.

Nuovi chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate riguardo all'applicazione del "bonus...

23 Luglio 2021
Sisma bonus per acquirenti: sì se l’asseverazione è presentata tardivamente per nuova zona sismica.

L'Agenzia delle Entrate ha affrontato una nuova questione relativa all'applicazione del...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto