I chiarimenti sulla tassazione degli incentivi all’esodo

Con la Circolare 16 febbraio 2007, n. 10, l’Agenzia delle Entrate interviene in materia di tassazione dell’incentivo all’esodo alla luce delle modifiche introdotte dal comma 23, articolo 36 del DL n. 223/2006.

Tale disposizione ha previsto, con decorrenza 4 luglio 2006, l’abrogazione del comma 4-bis, articolo 19 del TUIR, che prevedeva che “per le somme corrisposte in occasione della cessazione del rapporto al fine di incentivare l’esodo dei lavoratori che abbiano superato l’età di 50 anni se donne e di 55 anni se uomini, di cui all’art. 17, comma 1, lett. a), l’imposta si applica con aliquota pari alla meta’ di quella applicata per la tassazione del trattamento di fine rapporto e delle altre indennita’ e somme indicate alla richiamata lettere a) del comma 1, dell’art. 17“.

Particolarmente importanti appaiono i chiarimenti forniti in merito al cosiddetto “regime transitorio“, cioè alla possibilità concessa dal legislatore di fare salve le situazioni in corso al 4 luglio 2006, data di entrata in vigore del decreto legge.

Fonte:  www.seac.it

 

Per maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquista la circolare informativa fiscale