Dividendi madre-figlia: parere motivato della Commissione UE contro l’Italia

La Commissione europea ha inviato all’Italia un parere motivato per richiedere spiegazioni sul rifiuto opposto dall’Amministrazione finanziaria italiana al rimborso della ritenuta alla fonte del 5% applicata sui dividendi distribuiti da società italiane a società residenti in Olanda.

Secondo la Commissione, l’applicazione della ritenuta è in contrasto con quanto previsto dalla Direttiva n. 90/435/CE (cd. Direttiva madre-figlia), che, a determinate condizioni, prescrive l’esenzione dalla ritenuta alla fonte per gli utili distribuiti fra società residenti in diversi Stati membri.

Un secondo parere della Commissione riguarda invece l’applicazione della Direttiva n. 2003/489/CE, che abolisce l’imposizione fiscale dei pagamenti di interessi e royalties infragruppo fra società in Stati diversi da quello di origine, il cui recepimento avvenuto con il D.Lgs. n. 143/2005, ne ha limitato il campo di applicazione ai pagamenti di interessi e canoni maturati dal 1º gennaio 2004.

Fonte:  www.seac.it

 

Per maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquista la circolare informativa fiscale