Detrazioni interessi mutuo: è possibile l’autocertificazione

Con Risoluzione 22 dicembre 2006, n. 147, l’Agenzia delle Entrate è intervenuta per integrare la Circolare 20 aprile 2005, n. 15, in materia di documenti da esibire al CAF per avere diritto alla detrazione sugli interessi pagati per il mutuo prima casa.

Per avere diritto all’agevolazione è necessario che dal contratto di mutuo o di acquisto dell’immobile rilevi che esso sia considerato prima casa. In difetto di questa manifestazione di volontà vi è la possibilità di richiedere alla banca un’espressa dichiarazione attestante i requisiti.

Con questa Risoluzione si stabilisce che qualora la banca non sia in grado di attestare lo scopo del mutuo, il contribuente può ricorrere ad una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà ai sensi dell’art. 47, D.P.R. n. 445/2000.

Fonte:  www.seac.it

 

Per maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquista la circolare informativa fiscale