Detrazione IRPEF del 36-41%: chiarimenti delle Entrate

Con Risoluzione 4 giugno 2007, n. 124, l’Agenzia delle Entrate è intervenuta a fornire i necessari chiarimenti in merito alla detrazione IRPEF del 36-41% per le spese sostenute nel 2006: infatti, la modifica della percentuale di spettanza della detrazione e l’obbligo di rapporto del limite massimo agevolabile “ad abitazione” per le spese sostenute dal 1º ottobre 2006, hanno creato alcune problematiche.

La Risoluzione rispondendo ai quesiti posti da un CAF, ha illustrato il calcolo della spesa massima ammessa alla detrazione nel caso in cui più comproprietari abbiano sostenuto spese in entrambi i “periodi” del 2006, ovvero da gennaio a settembre (limite massimo euro 48.000,00 per persona fisica e singola unità immobiliare) e da ottobre-dicembre (limite massimo euro 48.000,00 complessivo per singola unità immobiliare).

Inoltre, nel caso di lavori su parti comuni condominiali è richiesto che sia l’amministratore stesso ad attestare, nella certificazione rilasciata ai condomini, la percentuale di detrazione spettante per le spese sostenute nel 2006 (41 o 36%).

Infine, l’ultima parte della Risoluzione affronta nuovamente il problema dell’indicazione separata del costo della manodopera per le fatture emesse dal 4 luglio 2006.

Fonte:  www.seac.it

 

Per maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquista la circolare informativa fiscale