Crediti ereditari: al contribuente l’onere della prova

Secondo la Sentenza della Corte di Cassazione 7 ottobre 2005, n. 19607, spetta al contribuente che, in sede giudiziale, presenti istanza di rimborso della maggiore imposta versata e non dovuta (nella specie IRPEF) relativa a crediti ereditari, fornire la prova della legittimità e della fondatezza della propria pretesa.

In sede di giudizio è quindi onere del contribuente produrre copia della propria dichiarazione di successione, poiché “ai fini probatori e di verifica dei conteggi è necessario conoscere i valori effettivi riferiti ai singoli eredi e legatari“.

Infatti, prosegue la Sentenza, il giudice tributario non è tenuto ad acquisire d’ufficio tale prova, giacché tale potere costituisce un potere meramente integrativo, e non sostitutivo, dell’onere probatorio principale della parte onerata.

Fonte:  www.seac.it