NULL
Novità Irpef - Ires
7 Aprile 2008

Compensi dovuti all’avvocatura interna della P.A.: chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate

Scarica il pdf

Con Risoluzione 2 aprile 2008, n. 123 l’Agenzia delle Entrate si è pronunciata in merito ai compensi erogati agli avvocati dipendenti di amministrazioni pubbliche, in particolare sulla possibilità che l’IRAP sia compresa nella nozione di “oneri riflessi”.

Il comma 208, Legge Finanziaria 2006, ha disposto che i compensi professionali dovuti al personale dell’avvocatura interna della P.A. sono da considerarsi comprensive degli “oneri riflessi a carico del datore di lavoro“.

Secondo l’Amministrazione finanziaria questi compensi professionali non vanno decurtati dall’IRAP, in quanto il tributo non può considerarsi tra gli “oneri riflessi” a carico della P.A; ciò comporterebbe, in concreto, la trasformazione dell’imposta reale in esame in imposta sul reddito. Resta fermo che le amministrazioni pubbliche devono comunque considerare tali compensi nella determinazione della base imponibile IRAP ai sensi dell’art. 10-bis, comma 1, D.Lgs. n. 446/97.

 

Fonte:  www.seac.it

 

Maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquista la circolare informativa fiscale

 

Articoli correlati
25 Novembre 2022
Compensi dell’agente sportivo: si tratta di redditi di lavoro autonomo.

Con la Risoluzione n. 69 del 21 novembre 2022, l'Agenzia delle Entrate ha fornito...

25 Novembre 2022
Compensi di lavoro sportivo: ecco le nuove regole dal 2023.

Con il Decreto Legislativo n. 163 del 5 ottobre 2022, pubblicato nella Gazzetta...

25 Novembre 2022
Rimborsi spese per spostamenti dei navigator: non si tratta di indennità di trasferta.

Con la Risoluzione n. 67 del 15 novembre 2022, l'Agenzia delle Entrate ha fornito...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto