Novità Irpef - Ires
20 Luglio 2007

Compensi a odontoiatri e dentisti operanti in strutture private

Scarica il pdf

Con Risoluzione 13 luglio 2007, n. 171, l’Agenzia delle Entrate si è espressa in merito all’applicabilità ai medici odontoiatri e dentisti delle norme di cui ai commi da 38 a 42, Legge n. 296/2006 (Finanziaria 2007) che impongono alle strutture sanitarie private di incassare i compensi in nome e per conto del professionista (e a questi riversarli), registrare detti compensi e comunicarne telematicamente l’ammontare all’Agenzia delle Entrate.

Secondo l’Agenzia delle Entrate, il fatto che tali professionisti si differenziano dagli altri per modalità organizzativa, tipologia dell’attività e dei pazienti, è ininfluente ai fini dell’applicazione delle nuove disposizioni. Ciò che conta è che l’attività sia svolta all’interno di “strutture sanitarie private che mettono a disposizione o concedono in affitto ai professionisti i locali della struttura aziendale per l’esercizio di attività di lavoro autonomo mediche o paramediche“.

Fonte:  www.seac.it

 

Per maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquista la circolare informativa fiscale

Articoli correlati
7 Maggio 2021
Rimborsi ai lavoratori in smart working esclusi da tassazione.

Lavoratori in smart working e tassazione dei rimborsi spese. Arrivano i chiarimenti...

7 Maggio 2021
Sospensione attività di riscossione: arriva la proroga al 31 maggio.

Con un Comunicato Stampa del Ministero dell'Economia e delle Finanze del 30 aprile 2021,...

7 Maggio 2021
Consulenza da parte di professionista non iscritto all’albo: se si tratta di ditta individuale non c’è ritenuta.

Professionista non iscritto ad un albo e ritenuta d'acconto: l'Agenzia delle Entrate...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto