NULL
Novità Irpef - Ires
3 Febbraio 2007

CUD: nuovo modello con la scelta del 5 per mille

Scarica il pdf

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 19 del 24 gennaio 2007, il provvedimento dell’Agenzia delle entrate del 15 gennaio 2007 recante l’integrazione della certificazione dei redditi di lavoro dipendente, equiparati ed assimilati CUD 2007 e delle relative istruzioni, in conformità a quanto previsto dalla Finanziaria 2007, Legge 27 dicembre 2006, n. 296.

Come è noto, la Legge Finanziaria 2007, al comma 1234 prevede che, per l’anno finanziario 2007 e fermo restando quanto già dovuto dai contribuenti a titolo di IRPEF, una quota pari al 5 per mille dell’imposta stessa sia destinata, in base alla scelta del contribuente.

Il modello CUD, approvato con provvedimento del 6 dicembre 2006, pubblicato sulla Gazzetta n. pubblicato sul Supplemento Ordinario n. 241 alla Gazzetta Ufficiale n. 296 del 21 dicembre 2006, non conteneva la scheda per la scelta della destinazione del 5 per mille dell’IRPEF: con il provvedimento dell’Agenzia in esame viene così reso noto il modello CUD completo e le relative istruzioni.

Fonte:  www.seac.it

 

Per maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquista la circolare informativa fiscale

Articoli correlati
12 Aprile 2024
Hai ricevuto la busta paga e non ti è stata retribuita la festività per il giorno di Pasqua? Ecco il motivo

Molti lavoratori non hanno ricevuto in busta paga alcuna retribuzione per la...

12 Aprile 2024
Detrazione Irpef 2023 invariata per atenei non statali

Le regole relative alla detrazione Irpef per le spese universitarie sostenute presso...

12 Aprile 2024
Stock option da Oic a Ias/Ifrs, deducibili solo nell’anno di passaggio

Il passaggio dalle norme contabili nazionali (Oic) agli standard internazionali...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto








    NULL
    Novità Irpef - Ires
    20 Gennaio 2007

    CUD: nuovo modello con la scelta del 5 per mille

    Scarica il pdf

    Come è noto, la Legge Finanziaria 2007, al comma 1234 prevede che, per l’anno finanziario 2007 e fermo restando quanto già dovuto dai contribuenti a titolo di IRPEF, una quota pari al 5 per mille dell’imposta stessa sia destinata, in base alla scelta del contribuente, alle seguenti finalità:

    • sostegno delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale nonché delle associazioni di promozione sociale iscritte nei registri nazionale, regionali e provinciali, e delle associazioni riconosciute che operano nei settori di cui all’articolo 10, comma 1, lettera a) del D.Lgs n. 460/1997;
    • finanziamento agli enti della ricerca scientifica e dell’università;
    • finanziamento agli enti della ricerca sanitaria.

    Il modello CUD, approvato con provvedimento del 6 dicembre 2006, pubblicato sulla Gazzetta n. pubblicato sul Supplemento Ordinario n. 241 alla Gazzetta Ufficiale n. 296 del 21 dicembre 2006, non contiene la scheda per la scelta della destinazione del 5 per mille dell’IRPEF.

    Si segnala che sul sito dell’Agenzia delle Entrate è stata pubblicata una bozza del nuovo modello contenente la scheda per la scelta di destinazione dell’8 per mille e del 5 per mille, della quale si attende la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

    Fonte:  www.seac.it

     

    Per maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquista la circolare informativa fiscale

    Articoli correlati
    12 Aprile 2024
    Hai ricevuto la busta paga e non ti è stata retribuita la festività per il giorno di Pasqua? Ecco il motivo

    Molti lavoratori non hanno ricevuto in busta paga alcuna retribuzione per la...

    12 Aprile 2024
    Detrazione Irpef 2023 invariata per atenei non statali

    Le regole relative alla detrazione Irpef per le spese universitarie sostenute presso...

    12 Aprile 2024
    Stock option da Oic a Ias/Ifrs, deducibili solo nell’anno di passaggio

    Il passaggio dalle norme contabili nazionali (Oic) agli standard internazionali...

    Affidati ad un professionista
    Richiedi una consulenza con un nostro esperto