Bozza Modello 730/2006 e relative istruzioni disponibili in Internet

Nella giornata di giovedì 12 gennaio, è stata resa disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate una prima bozza di modello 730/2006 con le relative istruzioni. Da un’analisi del modello si evince come di fatto siano state recepite le novità introdotte nel corso del 2005, in merito a:

  • i calcoli introdotti per la determinazione degli oneri di famiglia;
  • l’introduzione di un apposito codice (28) nei righi generici (da E15 a E17) per fruire della detrazione introdotta per le spese di frequenza agli asili nidi, nel limite massimo di euro 632 per ogni retta e per ogni figlio;
  • deduzione, con codici 3 e 4 (rigo E24), delle liberalità che a decorrere dal 17 marzo 2005 sono state effettuate a favore di Onlus, associazioni di promozione sociale e fondazioni che operano per la tutela dei beni storici, nonché a favore di università ed altri enti di ricerca;
  • deduzione, nel limite massimo di spesa pari a euro 1.820, introdotta a favore dell’assistenza fornita ai soggetti non autosufficienti (nuovo rigo E33).

Fonte:  www.seac.it