NULL
Novità Irpef - Ires
18 Settembre 2009

Avviso di accertamento: valido anche senza indicazione dell’aliquota applicata

Scarica il pdf

Con Sentenza 24 luglio 2009, n. 17362, la Corte di Cassazione ha stabilito che, in tema di accertamento delle imposte sui redditi, non è dichiarato nullo un avviso di accertamento che contenga solo l’indicazione dell’aliquota minima e massima applicata ed il generico richiamo alla tabella delle aliquote allegata a un testo normativo.

La Suprema Corte ha, quindi, dichiarato valido l’avviso di accertamento ai fini IRPEF anche se manca l’indicazione dell’aliquota applicata nel caso in cui la stessa è, comunque, desumibile dal contribuente in forza degli elementi in suo possesso, cioè quando quest’ultimo è in grado di verificare agevolmente e immediatamente, mediante una semplice operazione contabile, l’esattezza del calcolo dell’imposta dovuta da parte dell’Amministrazione finanziaria.

 

Fonte:  www.seac.it

 

Maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquisti la circolare informativa fiscale

Articoli correlati
25 Novembre 2022
Compensi dell’agente sportivo: si tratta di redditi di lavoro autonomo.

Con la Risoluzione n. 69 del 21 novembre 2022, l'Agenzia delle Entrate ha fornito...

25 Novembre 2022
Compensi di lavoro sportivo: ecco le nuove regole dal 2023.

Con il Decreto Legislativo n. 163 del 5 ottobre 2022, pubblicato nella Gazzetta...

25 Novembre 2022
Rimborsi spese per spostamenti dei navigator: non si tratta di indennità di trasferta.

Con la Risoluzione n. 67 del 15 novembre 2022, l'Agenzia delle Entrate ha fornito...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto