NULL
Faq legale
1 Gennaio 1970

Reati informatici

Scarica il pdf

Su impulso di una disposizione comunitaria (R[9]89), la legge 547/93 ha introdotto nel nostro ordinamento una serie di reati (cosiddetti informatici) caratterizzati dalla previsione che l’attività illecita abbia come oggetto o mezzo del reato un sistema informatico o telematico.
Tali nuove fattispecie di reato sono:
· Esercizio arbitrario delle proprie ragioni (art. 392 c.p.)
· Attentato ad impianti di pubblica utilità (art. 420 c.p.)
· Falsità in documenti informatici (art. 491-bis c.p.)
· Accesso abusivo ad un sistema informatico (art. 615-ter c.p.)
· Detenzione e diffusione abusiva di codici di accesso (art. 615-quater c.p.)
· Diffusione di programmi diretti a danneggiare o interrompere un sistema informatico (art. 615-quinquies c.p.)
· Violazione della corrispondenza e delle comunicazioni informatiche e telematiche (art. 616, 617-quater, 617-quinquies, 617-sexies c.p.)
· Rivelazione del contenuto di documenti segreti (art. 621 c.p.)
· Trasmissione a distanza di dati (art. 623-bis c.p.)
· Danneggiamento di sistemi informatici o telematici (art. 635-bis c.p.)
· Frode informatica (art. 640-ter c.p.).

Articoli correlati
12 Luglio 2024
Sistema tessera sanitaria: aggiunte nuove funzionalità

Il sistema tessera sanitaria è stato recentemente aggiornato per includere nuove...

12 Luglio 2024
Aggiornamento dei Paesi dello scambio automatico conti finanziari

Il Ministero dell'Economia e delle Finanze (MEF) ha pubblicato un decreto, disponibile...

12 Luglio 2024
Come correggere le anomalie degli aiuti di Stato non registrati

L’Amministrazione finanziaria comunica ai contribuenti le irregolarità che hanno...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto