Faq legale
1 Gennaio 1970

Con quali maggioranze delibera l’assemblea?

Scarica il pdf

Sono valide le deliberazioni assembleari approvate con un numero di voti che rappresenti la maggioranza degli intervenuti e almeno la metà del valore dell’edificio.
Se l’assemblea non può deliberare per mancanza di numero, l’assemblea in seconda convocazione (il caso che si verifica più frequentemente) delibera in un giorno successivo a quello della prima e, in ogni caso, non oltre dieci giorni dalla medesima. La deliberazione è valida se riporta un numero di voti che rappresenti il terzo dei partecipanti al condominio e almeno un terzo del valore dell’edificio.
Le deliberazioni che concernono la nomina e la revoca dell’amministratore o le liti attive e passive relative a materie che esorbitano dalle attribuzioni dell’amministratore medesimo, nonché le deliberazioni che concernono la ricostruzione dell’edificio o riparazioni straordinarie di notevole entità devono essere sempre prese con la maggioranza stabilita dal secondo comma.
Le deliberazioni che hanno per oggetto le innovazioni dirette al miglioramento o all’uso più comodo o al maggior rendimento delle cose comuni (art. 1120 c.c.) devono essere sempre approvate con un numero di voti che rappresenti la maggioranza dei partecipanti al condominio e i due terzi del valore dell’edificio.
Le deliberazioni prese dall’assemblea, rispettose delle norme sulla costituzione e sulla deliberazione, sono obbligatorie per tutti i condomini.
Di seguito sono riassunte in tabella le maggioranze richieste relativamente alle delibere più frequenti.

 

ARGOMENTO

CONDOMINI

MILLESIMI

 (tra parentesi è indicato il numero dei condomini e dei millesimi necessari in seconda convocazione)

Amministratore: compenso

 1/3 condomini (idem)

 334 (idem)

Amministratore: nomina, riconferma e revoca  maggioranza intervenuti
(magg. int. e 1/3 cond.)

 500 (idem)

Ascensore: superamento delle barriere architettoniche (L. n. 13/89)

 maggioranza intervenuti
(1/3 condomini)

 500 (334)

Costituzione di diritti reali

 unanimità (idem)

 1000 (idem)

Deliberazioni che non richiedono maggioranze espressamente previste dalla legge

 maggioranza intervenuti
(1/3 condomini)

 500 (334)

Impianto di riscaldamento: rinuncia al servizio

 unanimità (idem)

 1000 (idem)

Impianto di riscaldamento: trasformazione per contenimento energetico
(L. n. 10/91)

 maggioranza intervenuti
(idem)

 501 (idem)

Innovazioni: gravose o voluttuarie

 unanimità (idem)

 1000 (idem)

Innovazioni: pregiudizio alla stabilità e alla sicurezza; alterazione del decoro architettonico; inservibilità all’uso o al godimento di parti comuni

 unanimità (idem)

 1000 (idem)

Innovazioni: uso più comodo, miglioramento o maggior rendimento delle cose comuni

 maggioranza condomini(idem)

 667 (idem)

Interventi di recupero relativi ad un unico immobile composto da più unità immobiliari (L. n. 179/92)

 maggioranza intervenuti
(idem)

 500 (idem)

Liti attive e passive su materie esorbitanti le attribuzioni dell’amministratore

 maggioranza intervenuti
(magg. int. e 1/3 cond.)

 500 (idem)

Locazioni ultranovennali

 unanimità (idem)

 1000 (idem)

Manutenzione ordinaria

 maggioranza intervenuti
(1/3 condomini)

 500 (334)

Manutenzione straordinaria: riparazioni di notevole entità

 maggioranza intervenuti
(magg. int. e 1/3 cond.)

 500 (idem)

Parcheggi sotterranei o siti al piano terreno: realizzazione (L. n. 122/89)

 maggioranza intervenuti
(idem)

 500 (idem)

Perimento inferiore a 3/4: ricostruzione edificio

maggioranza intervenuti
(magg. int. e 1/3 cond.)

 500 (idem)

Perimento totale (superiore a 3/4): ricostruzione edificio unanimità (idem) 1000 (idem)
Portierato: soppressione, istituzione o modificazione del servizio maggioranza condomini
(idem)
667 (idem)
Regolamento: approvazione e modifiche

 maggioranzaintervenuti
(idem)

500 (idem)

Regolamento contrattuale: modifiche comportanti variazioni nei diritti soggettivi sulle cose comuni o sul potere di disporre dei condomini sulle proprietà esclusive

 unanimità (idem)

 1000 (idem)

Rendiconto annuale

 maggioranza intervenuti
(1/3 condomini)

 500 (334)

Residui attivi: impiego

 maggioranza intervenuti
(1/3 condomini)

500 (334)

Scioglimento: divisione in parti con caratteristiche di edifici autonomi (Att. c.c., art. 61)

 maggioranza intervenuti (idem)

 500 (idem)

Scioglimento: modifiche allo stato attuale dell’edificio per rendere possibile la divisione in parti autonome (Att. c.c., art. 62, c. 2)

 maggioranza condomini (idem)

 667 (idem)

Sopraelevazione: autorizzazione in caso di divieto

 unanimità (idem)

 1000 (idem)

Spese: ripartizione

 maggioranza intervenuti
(1/3 condomini)

 500 (334)

Tabelle millesimali: formazione o modifica

 unanimità (idem)

 1000 (idem)

Vendita o cessione di beni

 unanimità (idem)

1000 (idem)

Articoli correlati
18 Giugno 2021
Decreto Sostegni bis: benefici fiscali per chi investe in start-up innovative e rafforzamento dell’Ace.

Nel nuovo Decreto "Sostegni bis" (Decreto Legge n. 73 del 25 maggio 2021), pubblicato...

18 Giugno 2021
Decreto Sostegni bis: ancora sospesa l’attività di riscossione e posticipata l’applicazione della “plastic tax”.

Evidenziamo altre novità introdotte con il Decreto "Sostegni bis", ossia il Decreto...

18 Giugno 2021
Decreto Sostegni bis: nuove misure in favore del turismo, del settore tessile e dello sport.

Esaminiamo altre novità introdotte con il Decreto "Sostegni bis" entrato in vigore il...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto