Altre Novità
19 Maggio 2005

Venditori porta a porta: precisazioni dall’INPS sull’imponibile previdenziale

Scarica il pdf

L’INPS con Messaggio 2 maggio 2005, n. 17078, ha precisato che per gli incaricati alla vendita a domicilio, l’imponibile previdenziale da considerare è dato dall’importo delle provvigioni al netto della deduzione forfetaria per spese di produzione del 22%, a cui va sottratto l’importo di euro 5.000,00 esente da contribuzione.

Pertanto, il limite di euro 5.000,00 fissato a partire dal 2004 dall’art. 44, comma 2, D.L. n. 269/2003 per l’insorgenza dell’obbligo di iscrizione e contribuzione alla Gestione separata INPS per tali soggetti, va inteso come limite di reddito previdenziale, al netto della deduzione del 22%.

Fonte:  www.seac.it

 

Articoli correlati
11 Giugno 2021
Decreto Sostegni bis: al via nuovi contributi a fondo perduto.

E' stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 25 maggio 2021 ed è entrato in vigore...

11 Giugno 2021
Decreto Sostegni bis: aiuti per le attività chiuse, proroga credito d’imposta per locazioni non abitative e riduzioni Tari.

Ecco nuove ed ulteriori misure introdotte con il cosiddetto Decreto "Sostegni...

11 Giugno 2021
Dichiarazione dei redditi 2021: chiarimenti sulla compilazione in caso di indennità di disoccupazione percepita nel 2020.

Nuovi chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate riguardo alla compilazione della...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto