NULL
Altre Novità
1 Gennaio 1970

Termini per la domanda di rimborso per maggiori acconti d’imposta: Sentenza della Cassazione

Scarica il pdf

Con Sentenza 15 settembre 2006, n. 20057, la Corte di Cassazione si è espressa in merito al termine di decadenza per la presentazione della domanda di rimborso dei maggiori acconti d’imposta versati. In particolare, è stato disposto che il citato termine decorre:

· dal versamento del saldo, quando l’importo versato in acconto risulta superiore:

o all’importo del tributo complessivamente dovuto nel momento di versamento del saldo,

o ovvero alla successiva determinazione del debito fiscale;

· dal momento di versamento dei singoli acconti, quando gli stessi siano maggiori a quanto effettivamente dovuto o addirittura non siano dovuti.

Fonte:  www.seac.it
Articolo pubblicato in data 3.10.2006

 

Maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquista la circolare informativa fiscale

Articoli correlati
25 Novembre 2022
Compensi dell’agente sportivo: si tratta di redditi di lavoro autonomo.

Con la Risoluzione n. 69 del 21 novembre 2022, l'Agenzia delle Entrate ha fornito...

25 Novembre 2022
Compensi di lavoro sportivo: ecco le nuove regole dal 2023.

Con il Decreto Legislativo n. 163 del 5 ottobre 2022, pubblicato nella Gazzetta...

25 Novembre 2022
Rimborsi spese per spostamenti dei navigator: non si tratta di indennità di trasferta.

Con la Risoluzione n. 67 del 15 novembre 2022, l'Agenzia delle Entrate ha fornito...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto









    NULL
    Novità Irpef - Ires

    Termini per la domanda di rimborso per maggiori acconti d’imposta: Sentenza della Cassazione

    Scarica il pdf

    Con Sentenza 15 settembre 2006, n. 20057, la Corte di Cassazione si è espressa in merito al termine di decadenza per la presentazione della domanda di rimborso dei maggiori acconti d’imposta versati. In particolare, è stato disposto che il citato termine decorre:

    · dal versamento del saldo, quando l’importo versato in acconto risulta superiore:

    o all’importo del tributo complessivamente dovuto nel momento di versamento del saldo,

    o ovvero alla successiva determinazione del debito fiscale;

    · dal momento di versamento dei singoli acconti, quando gli stessi siano maggiori a quanto effettivamente dovuto o addirittura non siano dovuti.

    Fonte:  www.seac.it
    Articolo pubblicato in data 3.10.2006

     

    Maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquista la circolare informativa fiscale

    Articoli correlati
    25 Novembre 2022
    Compensi dell’agente sportivo: si tratta di redditi di lavoro autonomo.

    Con la Risoluzione n. 69 del 21 novembre 2022, l'Agenzia delle Entrate ha fornito...

    25 Novembre 2022
    Compensi di lavoro sportivo: ecco le nuove regole dal 2023.

    Con il Decreto Legislativo n. 163 del 5 ottobre 2022, pubblicato nella Gazzetta...

    25 Novembre 2022
    Rimborsi spese per spostamenti dei navigator: non si tratta di indennità di trasferta.

    Con la Risoluzione n. 67 del 15 novembre 2022, l'Agenzia delle Entrate ha fornito...

    Affidati ad un professionista
    Richiedi una consulenza con un nostro esperto