NULL
Altre Novità
22 Gennaio 2010

Solo valore di indizio all’atto di notorietà: Ordinanza della Cassazione

Scarica il pdf

Con Ordinanza 8 gennaio 2010, n. 149, la Corte di Cassazione ha statuito che l’atto notorio può essere ammesso nel contenzioso tributario non con valenza di piena prova, bensì solo di indizio.

In particolare, la Suprema Corte ha chiarito che il processo deve svolgersi nell’effettivo contraddittorio delle parti, vale a dire che le prove devono formarsi nel corso del giudizio; pertanto, l’atto notorio, che è una dichiarazione resa dal soggetto innanzi ad un pubblico ufficiale, non può assumere valore di prova e risulta, quindi, inidoneo a dimostrare la congruenza tra costi e ricavi.

 

Fonte:  www.seac.it

 

Maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquisti la circolare informativa fiscale

Articoli correlati
25 Novembre 2022
Compensi dell’agente sportivo: si tratta di redditi di lavoro autonomo.

Con la Risoluzione n. 69 del 21 novembre 2022, l'Agenzia delle Entrate ha fornito...

25 Novembre 2022
Compensi di lavoro sportivo: ecco le nuove regole dal 2023.

Con il Decreto Legislativo n. 163 del 5 ottobre 2022, pubblicato nella Gazzetta...

25 Novembre 2022
Rimborsi spese per spostamenti dei navigator: non si tratta di indennità di trasferta.

Con la Risoluzione n. 67 del 15 novembre 2022, l'Agenzia delle Entrate ha fornito...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto