Senza prescrizione i debiti delle S.p.a. verso i soci

La Ctp di Como con Sentenza n. 21/06, ha stabilito che l’iscrizione in bilancio di una S.p.a. del debito verso i soci per finanziamenti vale quale riconoscimento di debito e ne impedisce la prescrizione anche se i soci non ne hanno mai chiesto il rimborso.

Il giudice ha riconosciuto il “carattere specificatorio” all’iscrizione del debito in bilancio quando viene indicata l’entità dello stesso, la causale (finanziamento infruttifero) e i creditori (soci), con conseguente l’idoneità dell’annotazione in bilancio ad assumere la qualifica di riconoscimento di debito che interrompe la prescrizione.

Sono state quindi respinte le eccezioni dell’Agenzia delle Entrate secondo cui i crediti si erano prescritti con conseguente assunzione del relativo valore quale sopravvenienza attiva ai sensi dell’art. 55 (ora art. 88) D.P.R. n. 917/1986.

Fonte:  www.seac.it

 

Per maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquista la circolare informativa fiscale