Altre Novità
12 Maggio 2008

Reclami per errata attribuzione al contribuente di parcelle: decide il giudice ordinario

Scarica il pdf

Con Sentenza 29 aprile 2008, n. 10826, le Sezioni unite civili della Corte di Cassazione hanno stabilito che il contribuente che vuole richiedere i danni al Comune quando questi, per riscuotere l’ICI, non ha seguito la procedura “classica” ma si è rivolto a degli avvocati addebitandogli le parcelle, deve rivolgersi al giudice ordinario e non alle commissioni tributarie.

Pertanto, se l’Amministrazione finanziaria, compreso il Comune, per riscuotere i tributi si avvalgono dell’ausilio di avvocati e poi riversano sui cittadini le spese di assistenza legale prestata dagli stessi, la competenza della controversia non è giurisdizione esclusiva della Commissioni tributarie ma la cognizione spetta, invece, al giudice tributario.

 

Fonte:  www.seac.it

 

Maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquista la circolare informativa fiscale

 

Articoli correlati
23 Luglio 2021
Decreto Sostegni bis: ecco le modalità di applicazione del credito d’imposta per sanificazione ed acquisto dispositivi di protezione.

Con un Provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle Entrate del 15 luglio 2021, sono...

23 Luglio 2021
Bonus facciate: sì ad interventi su parapetti dei balconi.

Nuovi chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate riguardo all'applicazione del "bonus...

23 Luglio 2021
Sisma bonus per acquirenti: sì se l’asseverazione è presentata tardivamente per nuova zona sismica.

L'Agenzia delle Entrate ha affrontato una nuova questione relativa all'applicazione del...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto