Altre Novità
15 Settembre 2007

Procedura Docfa: il termine di rettifica non è perentorio

Scarica il pdf

Con Sentenza 21 agosto 2007, n. 17818, la Corte di Cassazione ha affermato la non perentorietà del termine di un anno, come indicato dall’art. 3, D.M. n. 701/1994, entro il quale l’Agenzia del Territorio può rettificare la rendita presunta di un immobile indicata dal titolare di un diritto reale su di esso, attraverso la procedura Docfa.

Secondo la Cassazione, la procedura Docfa non è qualificabile come vera e propria istanza, in quanto essa ha come unico scopo, quello di rendere più celere il procedimento amministrativo di determinazione della rendita da parte dell’Amministrazione. Inoltre, la perentorietà del termine per la conclusione del procedimento, non solo non è rinvenibile nella disposizione citata, ma non è possibile attribuire un termine temporale all’aggiornamento delle rendite catastali.

Fonte:  www.seac.it

 

Per maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquista la circolare informativa fiscale

Articoli correlati
23 Luglio 2021
Decreto Sostegni bis: ecco le modalità di applicazione del credito d’imposta per sanificazione ed acquisto dispositivi di protezione.

Con un Provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle Entrate del 15 luglio 2021, sono...

23 Luglio 2021
Bonus facciate: sì ad interventi su parapetti dei balconi.

Nuovi chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate riguardo all'applicazione del "bonus...

23 Luglio 2021
Sisma bonus per acquirenti: sì se l’asseverazione è presentata tardivamente per nuova zona sismica.

L'Agenzia delle Entrate ha affrontato una nuova questione relativa all'applicazione del...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto