Nuovi Paesi UE: adempimenti previdenziali in caso di distacco

L’INPS, con la Circolare n. 33 del 21 febbraio 2005, interviene per fornire chiarimenti in merito all’assolvimento degli obblighi previdenziali nei confronti

·1 dei lavoratori appartenenti ai nuovi Paesi membri della UE che prestano attività lavorativa in Italia,

·2 dei lavoratori italiani occupati nei Paesi neocomunitari.

Alla luce dei chiarimenti forniti con la Circolare in esame, l’Istituto previdenziale comunica che i datori di lavoro potranno provvedere all’eventuale regolarizzazione dei periodi pregressi, a far tempo dal 1º maggio 2004 e senza oneri accessori, entro il prossimo 16 maggio 2005.

Fonte:  www.seac.it