Notifica atti fiscali a persone non residenti: chiusa la procedura d’infrazione

La Commissione europea ha chiuso la procedura d’infrazione contro l’Italia relativa alle modalità di notifica degli atti fiscali alle persone non residenti.

Con le modifiche apportate all’art. 60, D.P.R. n. 600/73, dal D.L. n. 223/2006 ed in vigore dal 12 agosto 2006, infatti, è ora possibile per gli Uffici locali notificare gli avvisi e gli altri atti tributari alle persone non residenti, all’indirizzo legale estero, risultante dalla dichiarazione o da essi comunicato all’Ufficio competente, a mezzo lettera raccomandata con avviso di ricevimento.

Le norme previgenti, contestate dalla Commissione UE, prevedevano invece che le notifiche alle persone non residenti avvenissero mediante pubblicazione di un avviso sull’albo pretorio del Comune in cui doveva essere eseguita la notifica, contro cui poteva essere proposto ricorso nel termine di otto giorni.

Fonte:  www.seac.it

 

Per maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquista la circolare informativa fiscale