Altre Novità
19 Luglio 2008

Nessun accertamento per le compravendite immobiliari antecedenti il 12 luglio 2006

Scarica il pdf

Con Risoluzione 7 luglio 2008, n. 285, l’Agenzia delle Entrate, in risposta ad un interpello in merito all’applicazione dell’articolo 52, comma 4, TUR (limite per la rettifica d’ufficio), ha chiarito che gli atti di compravendita immobiliare:

  • stipulati nel periodo compreso tra il 1º gennaio e l’11 agosto 2006
  • per i quali la base imponibile non sia determinata con il sistema del “prezzo/valore”

non possono essere sottoposti a verifica se il valore dichiarato nell’atto non è inferiore a quello cosiddetto “automatico” derivato dall’applicazione dei moltiplicatori alla rendita catastale.

Dal 12 agosto 2006, invece, per effetto delle modifiche introdotte dalla Finanziaria 2006, spetta all’acquirente optare per tale modalità di determinazione del valore imponibile. In assenza dell’opzione il limite preclusivo dell’attività accertatrice dell’ufficio viene meno.

 

Fonte:  www.seac.it

 

Maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquista la circolare informativa fiscale

 

Articoli correlati
14 Maggio 2021
Rimborsi per spese sostenute da lavoratori in smart working: tassabili se non collegati a criteri oggettivi.

L'Agenzia delle Entrate si è pronunciata nuovamente riguardo alla tassabilità dei...

14 Maggio 2021
Attestazioni rilasciate a medici che chiedono un indennizzo per isolamento da Covid: sì all’imposta di bollo.

Nuova questione affrontata dall'Agenzia delle Entrate. Si tratta dell'applicabilità...

14 Maggio 2021
Interventi in aree per fiere e convegni: quando è ammesso il credito d’imposta per l’adeguamento degli ambienti di lavoro?

L'Agenzia delle Entrate è intervenuta a fornire nuovi chiarimenti riguardo...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto