NULL
Altre Novità
5 Novembre 2010

Negli atti di accertamento e riscossione non è sempre necessaria la firma autografa del responsabile

Scarica il pdf

Con Provvedimento del 2 novembre 2010, pubblicato in data 3 novembre 2010, l’Agenzia delle Entrate, in attuazione di quanto disposto dall’art. 15, comma 7, del Decreto Legge 1º luglio 2009, n. 78, convertito con modificazioni dalla Legge 3 agosto 2009, n. 102, ha individuato gli atti di liquidazione, accertamento e riscossione prodotti da sistemi informativi automatizzati in cui può essere sostituita la firma autografa del responsabile dell’adozione degli atti con l’indicazione a stampa del nominativo del soggetto medesimo.

Si tratta degli:

– atti di accertamento di violazione ed irrogazione di sanzioni in materia di tasse automobilistiche, gestite dall’Agenzia delle Entrate, dovute dai soggetti residenti nelle regioni del Friuli Venezia Giulia, della Sardegna e della Sicilia, e residenti nella regione della Valle d’Aosta per le somme dovute fino al 2009 (a partire dal 1º gennaio 2010, è, infatti, la regione della Valle d’Aosta a provvedere direttamente alla riscossione delle tasse automobilistiche); 
– atti di accertamento e di irrogazione di sanzioni in materia di tassa di concessione governativa sulle licenze per l’impiego di apparecchiature terminali per il servizio radiomobile pubblico terrestre di telecomunicazione, dovuta a partire dal 2008;    
– avvisi di accertamento parziale;
– atti di contestazione e provvedimenti di irrogazione delle sanzioni per le violazioni di norme tributarie;
– atti di recupero motivati per la riscossione dei crediti indebitamente utilizzati in tutto o in parte;
– avvisi di liquidazione emessi in caso di decadenza dalle agevolazioni in materia di imposta di registro, ipotecaria e catastale, sulle successioni e donazioni.

  

Maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquisti la circolare informativa fiscale

Articoli correlati
25 Novembre 2022
Compensi dell’agente sportivo: si tratta di redditi di lavoro autonomo.

Con la Risoluzione n. 69 del 21 novembre 2022, l'Agenzia delle Entrate ha fornito...

25 Novembre 2022
Compensi di lavoro sportivo: ecco le nuove regole dal 2023.

Con il Decreto Legislativo n. 163 del 5 ottobre 2022, pubblicato nella Gazzetta...

25 Novembre 2022
Rimborsi spese per spostamenti dei navigator: non si tratta di indennità di trasferta.

Con la Risoluzione n. 67 del 15 novembre 2022, l'Agenzia delle Entrate ha fornito...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto