Altre Novità
16 Giugno 2007

Locazioni nullo il contratto verbale

Scarica il pdf

Con Sentenza 21 marzo 2007, n. 263, la Corte di Appello di Torino ha stabilito che se il contratto di locazione è verbale l’inquilino è un occupante senza titolo e deve quindi lasciare l’alloggio.

Secondo i Giudici, infatti, il contratto verbale:

  • è nullo e consente quindi al proprietario di ottenere sia il rilascio dell’immobile che il risarcimento del danno;
  • non può essere sanato dal Giudice con una Sentenza che dimostri l’avvenuta locazione e quindi sostituisca la forma scritta prevista per la validità del contratto stesso.

Fonte:  www.seac.it

 

Per maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquista la circolare informativa fiscale

Articoli correlati
14 Maggio 2021
Rimborsi per spese sostenute da lavoratori in smart working: tassabili se non collegati a criteri oggettivi.

L'Agenzia delle Entrate si è pronunciata nuovamente riguardo alla tassabilità dei...

14 Maggio 2021
Attestazioni rilasciate a medici che chiedono un indennizzo per isolamento da Covid: sì all’imposta di bollo.

Nuova questione affrontata dall'Agenzia delle Entrate. Si tratta dell'applicabilità...

14 Maggio 2021
Interventi in aree per fiere e convegni: quando è ammesso il credito d’imposta per l’adeguamento degli ambienti di lavoro?

L'Agenzia delle Entrate è intervenuta a fornire nuovi chiarimenti riguardo...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto