Altre Novità
29 Settembre 2008

Le nuove regole per l’uso degli assegni in forma libera: D.L. 112/2008 (Manovra d’estate)

Scarica il pdf

Il D.L. n. 112/2008 ha eliminato alcuni dei vincoli alla circolazione dei mezzi di pagamento fissati dal D.Lgs. n. 231/07 sull’antiriciclaggio.

In particolare:

  • sono riammessi i pagamenti in contanti o con titoli trasferibili fino ad euro 12.500,00;
  • vengono cancellate le norme di maggior rigore sulla tracciabilità dei pagamenti ai professionisti (decadono i limiti di euro 1.000,00, euro 500,00, euro 100,00);
  • è confermata l’indicazione della clausola di “non trasferibilità” solo sugli assegni con importi pari o superiori ad euro 12.500,00 (in precedenza il limite era euro 5.000,00). Sarà, infatti, possibile richiedere per iscritto assegni in forma libera, da utilizzare per importi inferiori al nuovo limite, pagando euro 1,50 a titolo di imposta di bollo per ogni assegno.

Si ricorda che le disposizioni in esame sono entrate in vigore a decorrere dalla data stessa di pubblicazione del decreto nella G.U. (25 giugno 2008).

 

Fonte:  www.seac.it

 

Maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquista la circolare informativa fiscale

 

Articoli correlati
14 Maggio 2021
Rimborsi per spese sostenute da lavoratori in smart working: tassabili se non collegati a criteri oggettivi.

L'Agenzia delle Entrate si è pronunciata nuovamente riguardo alla tassabilità dei...

14 Maggio 2021
Attestazioni rilasciate a medici che chiedono un indennizzo per isolamento da Covid: sì all’imposta di bollo.

Nuova questione affrontata dall'Agenzia delle Entrate. Si tratta dell'applicabilità...

14 Maggio 2021
Interventi in aree per fiere e convegni: quando è ammesso il credito d’imposta per l’adeguamento degli ambienti di lavoro?

L'Agenzia delle Entrate è intervenuta a fornire nuovi chiarimenti riguardo...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto