La condanna è autonoma in caso di riunione di cause

Con Sentenza 15 maggio 2006, n. 11149, la Corte di Cassazione ha affermato che in caso di riunione di cause nei confronti di alcuni contribuenti, l’Amministrazione finanziaria non può prelevare a tutti l’imposta di registro se la sentenza condanna solo alcuni di essi.

Secondo la Corte, poiché obbligate a corrispondere il tributo sono le parti in causa, se si verifica la riunione di più cause, i contribuenti sono semplici litisconsorti necessari e non parti in causa. Per questo motivo essi non sono solidamente obbligati, ma la sentenza nei confronti di uno vale solo per questi e non per tutti gli altri.

Fonte:  www.seac.it

 

Maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquista la circolare informativa fiscale