Altre Novità
1 Giugno 2006

La condanna è autonoma in caso di riunione di cause

Scarica il pdf

Con Sentenza 15 maggio 2006, n. 11149, la Corte di Cassazione ha affermato che in caso di riunione di cause nei confronti di alcuni contribuenti, l’Amministrazione finanziaria non può prelevare a tutti l’imposta di registro se la sentenza condanna solo alcuni di essi.

Secondo la Corte, poiché obbligate a corrispondere il tributo sono le parti in causa, se si verifica la riunione di più cause, i contribuenti sono semplici litisconsorti necessari e non parti in causa. Per questo motivo essi non sono solidamente obbligati, ma la sentenza nei confronti di uno vale solo per questi e non per tutti gli altri.

Fonte:  www.seac.it

 

Maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquista la circolare informativa fiscale

Articoli correlati
22 Ottobre 2021
Emergenza Coronavirus: la rinuncia ai crediti per canoni scaduti vale come riduzione dei ricavi.

Come deve essere qualificata la rinuncia a crediti relativi a canoni di affitto...

22 Ottobre 2021
Credito d’imposta per botteghe e negozi: no se l’attività poteva rimanere aperta.

L'Agenzia delle Entrate ha espresso il proprio parere riguardo ad una questione relativa...

22 Ottobre 2021
Partite Iva con riduzione del volume d’affari: le regole della definizione agevolata delle comunicazioni di irregolarità.

Con un Provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle Entrate del 18 ottobre 2021, è...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto