Altre Novità
9 Giugno 2008

Istanze Cfc: l’integrazione della documentazione non modifica i tempi di risposta

Scarica il pdf

Con Nota 24 aprile 2008, la Dre dell’Emilia Romagna ha precisato che l’invio volontario di documenti integrativi a supporto dell’istanza d’interpello presentata per la disapplicazione della disciplina sulle controllate estere (Cfc) dai soggetti che detengono partecipazioni in società operanti in uno Stato c.d. “black list”, non ha alcun effetto sui termini che l’Amministrazione finanziaria deve rispettare per fornire adeguata risposta.

Si ricorda, infatti, che l’Agenzia delle Entrate è tenuta a comunicare risposta scritta alla società richiedente entro 120 giorni dalla data di consegna o ricezione dell’istanza.

 

Fonte:  www.seac.it

 

Maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquista la circolare informativa fiscale

 

Articoli correlati
14 Maggio 2021
Rimborsi per spese sostenute da lavoratori in smart working: tassabili se non collegati a criteri oggettivi.

L'Agenzia delle Entrate si è pronunciata nuovamente riguardo alla tassabilità dei...

14 Maggio 2021
Attestazioni rilasciate a medici che chiedono un indennizzo per isolamento da Covid: sì all’imposta di bollo.

Nuova questione affrontata dall'Agenzia delle Entrate. Si tratta dell'applicabilità...

14 Maggio 2021
Interventi in aree per fiere e convegni: quando è ammesso il credito d’imposta per l’adeguamento degli ambienti di lavoro?

L'Agenzia delle Entrate è intervenuta a fornire nuovi chiarimenti riguardo...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto