Altre Novità
18 Aprile 2009

Istanza di rimborso servizio depurazione acque con imposta di bollo

Scarica il pdf

Con Risoluzione 7 aprile 2009, n. 98, l’Agenzia delle Entrate ha precisato che le domande di rimborso della tariffa attinente il servizio di depurazione delle acque, indebitamente versata nei Comuni privi di tale impianto, sono soggette all’applicazione dell’imposta di bollo di euro 14,62.

In particolare, la tariffa richiamata ha natura privatistica, in quanto corrispettivo dovuto dall’utente all’ente pubblico per il servizio di depurazione, e conseguentemente non può essere qualificato come tributo; a fronte di ciò, la relativa istanza di rimborso non potrà beneficiare dell’esenzione dal pagamento dell’imposta di bollo prevista invece per le istanze di rimborso di tributi.

 

Fonte:  www.seac.it

 

Maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquisti la circolare informativa fiscale

 

Articoli correlati
14 Maggio 2021
Rimborsi per spese sostenute da lavoratori in smart working: tassabili se non collegati a criteri oggettivi.

L'Agenzia delle Entrate si è pronunciata nuovamente riguardo alla tassabilità dei...

14 Maggio 2021
Attestazioni rilasciate a medici che chiedono un indennizzo per isolamento da Covid: sì all’imposta di bollo.

Nuova questione affrontata dall'Agenzia delle Entrate. Si tratta dell'applicabilità...

14 Maggio 2021
Interventi in aree per fiere e convegni: quando è ammesso il credito d’imposta per l’adeguamento degli ambienti di lavoro?

L'Agenzia delle Entrate è intervenuta a fornire nuovi chiarimenti riguardo...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto