Interessi anatocistici: una Sentenza riapre il contenzioso

Con la Sentenza n. 21095/2004, la Corte di Cassazione a sezioni unite, condannando l’anatocismo anche per il periodo ante 1999, ha riaperto il contenzioso tra utenti bancari ed istituti di credito relativamente all’applicazione di tale tipologia di interessi.

Secondo i dati raccolti da Adusbef, sono circa 10 milioni i correntisti, tra i quali sono presenti molte PMI, che potrebbero chiedere il rimborso.

I consumatori che hanno pagato interessi sugli interessi potranno prendere l’iniziativa per chiedere la restituzione delle somme illegittimamente versate, con una richiesta ufficiale a mezzo di raccomandata con ricevuta di ritorno. Se il recupero bonario non andasse a buon fine occorrerà passare alla fase contenziosa.

Fonte:  www.seac.it