Altre Novità
7 Agosto 2001

Diritto di Interpello all’Agenzia del Territorio

Scarica il pdf

Con la Circolare del 7.8.2001 n. 7, l’Agenzia del Territorio precisa le modalità per l’esercizio del diritto d’interpello. Innanzitutto l’istanza di interpello va redatta su carta semplice per essere inviato, o presentato, agli Uffici competenti.

In relazione a ciò è doveroso sottolineare che l’Agenzia del Territorio si occupa di istanze inerenti l’imposta e la tassa ipotecaria, tributi speciali catastali. E’ esplicitamente esclusa dalla propria competenza, i quesiti inerenti la definizione e l’attribuzione della rendita catastale.

L’Agenzia intende precisare, inoltre, che il silenzio-assenso sia ravvisabile qualora il quesito sia ammissibile e contenga la soluzione al caso. Al contrario se l’istanza sia ammissibile ma non proponga alcuna soluzione, l’Agenzia non ritiene configurabile l’ipotesi del silenzio-assenso.

Articoli correlati
23 Luglio 2021
Decreto Sostegni bis: ecco le modalità di applicazione del credito d’imposta per sanificazione ed acquisto dispositivi di protezione.

Con un Provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle Entrate del 15 luglio 2021, sono...

23 Luglio 2021
Bonus facciate: sì ad interventi su parapetti dei balconi.

Nuovi chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate riguardo all'applicazione del "bonus...

23 Luglio 2021
Sisma bonus per acquirenti: sì se l’asseverazione è presentata tardivamente per nuova zona sismica.

L'Agenzia delle Entrate ha affrontato una nuova questione relativa all'applicazione del...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto